martedì 25 dicembre 2012

SFOGLIATELLE

Sfogliatelle
Ma come si fa a Natale a non fare le sfogliatelle? Friabili, delicate, farcite di marmellata di mele, se ne mangi una sicuramente non potrai fare a meno di prenderne un'altra.Questa ricetta era di mia nonna materna di S.Mauro e delle mie zie che devo ringraziare per avermi insegnato a farle, ne ricordo ancora il profumo mentre le cuocevano nel forno a legna. Devo dire che non sono facilissime da fare e portano via anche un pò di tempo, ma il risultato ripaga da e tutte le fatiche. Le sfogliatelle si fanno in due tempi, per primo si fanno impasto e rotoli che si lasciano a riposare in frigo, mentre in secondo tempo (premetto che i rotoli si possono fare in anticipo e congelare) i rotoli si tagliano a fettine, si farciscono di marmellata  di mele ( potete mettere il ripieno che volete, marmellata di uva, nutella ecc) per poi cuocerle in forno. La maggior parte delle persone di Montorio usa come ripieno la marmellata di uva o mista ma pur essendo molto buone non hanno  la delicatezza che dà un ripieno di mele.Io taglio a tocchetti le mele, le faccio cuocere bene e poi condisco la purea ottenuta con zucchero, limone grattugiato, cannella, mandorle tostate e tritate, vanillina, cioccolato fondente grattugiato secondo il vostro gusto.
Ingredienti per i rotoli:
10 rossi d'uovo
20 cucchiai di olio
20 cucchiai di vino
20 cucchiai di acqua
20 cucchiai di strutto fuso (meno)
3 cucchiai di zucchero
2 kg di farina ( meno)
marmellata di mele o di altro tipo

Procedimento:
Questa è una vecchia ricetta, le uova possono essere più piccole, i cucchiai pure, per cui 2 kg di farina possono risultare eccessivi, quindi usatene 1Kg e mezzo, il resto tenetelo da parte, lo userete se occorre.
Un suggerimento in caso l'impasto venga troppo duro, aggiungere pari dose di tutti i liquidi.
Iniziate facendo la fontana con la farina,  impastare con tutti gli altri ingredienti e far riposare la pasta. Stendere l'impasto con la macchina Imperia il più sottilmente possibile, spennellare bene con lo strutto fuso ed iniziare ad arrotolare strettamente da un lato. Procedere così facendo altre sfoglie sottili continuando ad unire arrotolando le sfoglie al primo rotolo fino ad ottenere un rotolo del diametro di 7/8 cm a seconda della grandezza delle sfogliatelle che volete ottenere. A me sono venuti circa 5 rotoli più piccolini, altrimenti ne vengono 4 più grandi. Incartare con la pellicola o la stagnola e mettere in frigo o se li fate con congruo anticipo in freezer. Quando sono ben freddi e lo strutto rassodato, tagliare delle fettine di meno di un centrimetro (regolarsi) inserire la fettina all'interno dei due pezzi di pellicola e schiacciare cercando di allargare la fettina molto delicatamente. A questo punto rigirate la fettina, cioè la parte che è a contatto con
il tavolo va all'interno, a contatto con la marmellata. Chiudere e tagliare la sfogliatella con un tagliaravioli. Metterle a cuocere su una teglia molto infarinata (non imburrata nè su carta forno) o su carta straccia in modo che cuocendo lo strutto venga assorbito dalla carta o dalla farina. Una spolverata di zucchero a velo completerà il tutto.















Nessun commento:

Posta un commento