mercoledì 6 febbraio 2013

FRITTI DI LATTE (crema fritta)

Fritti di latte


A Montorio vengono chiamati fritti di latte, ma da altre parti viene chiamata  crema fritta. E' stata la prima ricetta che ho postato per prova all'apertura di questo blog. Avevo messo solo la ricetta , ma ora ho rimediato inserendo delle foto. Veniva accostato al fritto misto durante i pranzi dei matrimoni insieme con le costolette di agnello, alle olive all'ascolana e ad altre verdure fritte. Comunque è un dolce buonissimo che a carnevale va alla grande. La ricetta è quella di una volta, era di "Zia Rosaria" che li preparava sempre a mio suocero il giorno del suo compleanno. A casa mia piacciono a tutti e quando posso li preparo volentieri e anche in dose doppia o tripla (distribuisco agli amici).

Ricetta:
1 litro di latte
250 gr di zucchero
6 cucchiai di farina (all'incirca 150 gr più o meno)(io aggiungo 1 cucchiaio di fecola, ma è facoltativa)
buccia di limone
stecca di cannella
vaniglina

uova sbattute (circa 3 interi)

Procedimento:
Potete fare la crema nel solito modo, aggiungendo latte caldo alla farina e allo zucchero, e far finire di cuocere per qualche minuto, ma io metto lo zucchero nella pentola, in un piatto la farina e diluisco con un pò di latte. Faccio sciogliere i grumi e comunque per sicurezza passo tutto con il colino. Aggiungo tutto il latte, la buccia del limone e la stecca di cannella e faccio cuocere mescolando continuamente. Preferisco farlo così in modo che cuocia bene (non sappia di farina) e sia più delicata. A fine cottura aggiungo la vaniglia. Metto il tutto in una teglia bassa unta di olio leggermente o bagnata con acqua (leggermente)distribuendo bene. Poi taglio a rombi, a rettangolini o come volete voi, li passo nella farina, nell'uovo sbattuto e li friggo in olio caldo. Fate scolare bene su carta assorbente, ripulite i fritti dalle sbavature di uovo, sistematele su un piatto e se volete spolverizzate con zucchero a velo e cannella












1 commento: