mercoledì 30 ottobre 2019

TORTA GIUNGLA per Lorenzo

Torta giungla per il primo anno di Lorenzo


E sono ancora qui, alle prese con una nuova torta in pasta di zucchero. 
Questa volta l'occasione è il primo compleanno del mio piccolo nipotino Lorenzo e l'idea che stentava a farsi strada questa volta è caduta sullo stile giungla. Non male, leoncino e giraffa, ippopotamo e scimmietta con palma annessa e per finire il pappagallino e i serpentelli su una base zebrata verde e oro.  Alla prossima torta.









lunedì 3 giugno 2019

Torta Unicorno di Lorenzo

Torta unicorno di Lorenzo


Una nuova occasione per decorare una torta in pasta di zucchero è stato il battesimo del mio bellissimo nipotino Lorenzo.
Il tema della torta sono gli unicorni versione maschietti, colori da utilizzare per armonizzare con lo sweet table bianco azzurro e oro.










domenica 17 febbraio 2019

SPADA IN PADELLA

Spada in Padella con carotine

di solito faccio le fette di pesce spada  sulla piastra e in due minuti con un goccino di olio a crudo il gioco è fatto. Oggi però ho voluto provare questa versione in padella e devo dire di essere molto soddisfatta, ha un sapore molto più delicato e gustoso..... da provare.

Ingredienti
2 fette di pesce spada 
2 carote piccole e succo di limone
cipolla e prezzemolo
olio e aglio
un po di farina
vino bianco
un pò di acqua calda

Procedimento
Marinate per un oretta le fette di pesce spada con uno schizzo di limone un pochino di olio e un pizzico di sale.
Prendete le carotine tritatele finemente e mettetele a cuocere in olio aglio un pezzettino di cipolla e un rametto di prezzemolo. Fate cuocere e nel frattempo scolate il pesce spada dalla marinatura e passatelo nella farina. Non appena la carota è cotta mettete in padella il pesce. cuocete a fuoco medio, sfumate e fate evaporare con un goccio di vino bianco, continuate la cottura con un dito di acqua calda per qualche altro minuto. La cottura è veloce e il sapore è molto delicato.-






lunedì 11 febbraio 2019

CREME CARAMEL

Crème Caramel

Un dolce semplice fatto con pochi ingredienti, ma gustoso al palato adatto a tutti.

Igredienti
1 litro di latte
100 ml di panna fresca
1/2 bacca di vaniglia
280 gr di zucchero
10 tuorli
un pochino di rum (quello buono non l'aroma)

Caramello
150 gr di zucchero
un pochino di acqua
1 cucchiaino di glugosio


Ho scaldato il latte con la bacca di vaniglia lasciando in infusione per un pò.
Ho lavorato i tuorli con lo zucchero senza sbattere eccessivamente e unito il latte alle uova. In superficie si formano delle bollicine che con un cucchiaio ho schiumato.
Per il caramello ho messo lo zucchero in un pentolino con il fondo pesante, ho aggiunto un pochino di acqua appena appena e 1 cucchiaino di glugosio (facoltativo.. serve a non far cristallizzare). Far imbiondire (avrei dovuto far colorire un pò di più) e distribuire sul fondo di vaschette monoporzione (o anche un'unico stampo). Aggiungere il composto di latte e cuocere in forno a bagnomaria. Io sul fondo per non far muovere gli stampini ho messo della carta da cucina e ho aggiunto acqua calda fino a metà degli stampi.
Ps: son venuti circa una ventina di pezzi ma erano un pochino bassi,quindi 18 pezzi dovrebbero andare bene.
50/60 minuti a 160/170° (comunque controllate con uno stecchino.... se il centro è liquido continuate la cottura e controllate il livello dell'acqua)










domenica 10 febbraio 2019

PASTIERA NAPOLETANA

Pastiera napoletana

Prove tecniche di pastiera.
La pastiera è una torta napoletana di non facile esecuzione. Mi sono documentata un po',ho seguito i consigli della Signora Lucia, napoletana doc, ho diminuito le dosi dello zucchero, variato il peso della ricotta ed ho cercato di miscelare bene i vari aromi adattandoli ai gusti della mia famiglia. Non è veloce da fare ma c'è solo bisogno di un pochino di pazienza...- Come primo tentativo( a detta degli amici)pare sia anche ben riuscito. La dose è sufficiente per due torte da 24/26 cm .
Ripieno pastiera
1 Kg di ricotta (abbondante)
300/350 gr di zucchero
6 uova
600 gr di grano cotto
2 limoni
1 arancia
1/2 fialetta di acqua di fiori di arancio
1 bustina di vanillina o 1/2 bacca di vaniglia
cannella
150/200 gr di canditi misti o di arancia
30 gr di burro
400 ml di latte
30/50 ml di limoncello

Pasta frolla
600 gr di farina
6 tuorli
300 gr di burro o strutto
250/270 gr di zucchero
1 pizzico di sale

Prima di iniziare con lo spiegare il procedimento vi dò un consiglio, per il ripieno non mescolate gli ingredienti mettendoli tutti insieme , ma poco alla volta, un pò di zucchero ,buccia di arancia,  limone cannella, sopratutto acqua di fiori di arancio una goccia alla volta... mescolare e assaggiare. basta un po di acqua di fiori di arancia in più per rendere immangiabile la pastiera (dipende dalla marca)... potrebbe anche volercene qualche goccia in più... ripeto regolatevi.

Iniziate possibilmente la sera precedente mettendo a scolare in un colino la ricotta che deve essere ben asciutta. Io ho fatto anche la pasta frolla che ho diviso in due, avvolta con la pellicola e messa a riposare in frigo.Per farla ho messo in planetaria (va bene anche a mano con un pò più di fatica) la farina setacciata, il burro a pezzetti a temperatura ambiente un pizzico di sale e i tuorli uno alla volta. Non appena l'impasto diventa sabbioso ho proceduto a compattarla a mano (risulta un po farinosa e si fa un pò di fatica a compattarla, ci vuole un pò di pazienza) e l'ho messa a riposare.
Nel frattempo in un pentolino mettete a cuocere il grano cotto con il latte, 30 gr di burro,scorzette di limone e 1 cucchiaio di zucchero, fate cuocere fino a che non diventa abbastanza cremoso. (io ne ho frullato un pò insieme alle scorze di limone) poi spegnete.
A questo punto preparate la ricotta aggiungendo lo zucchero la cannella, la buccia dell'arancia e del limone (edibile), i canditi frullati, la vanillina, il limoncello, l'acqua di fiori di arancia ecc... e così via. per ultimo aggiungete uno alla volta i tuorli, montate a neve gli albumi e unite delicatamente alla ricotta.
Con la frolla rivestite due stampi  (stesa su carta forno e aiutandovi con la pellicola), con i ritagli preparate le strisce. Riempite con la ricotta disponete le strisce e finalmente potete cuocere in forno. Io le ho cotte in forno a 160/170° x 1 ora e 55 (Consultando altre ricette ho notato che il tempo di cottura variava da 1 ora a 1 ora e 20, ma rendendomi conto infilando una lama di coltello che necessitava di ulteriore cottura ho protratto ancora. Regolatevi con il vostro forno.